Protesi per corone e ponti in odontotecnica

Contenuti:

  • La storia della corona dentale

  • Che cos'è una corona dentale?

  • Tipi di corone

  • Che cos'è un ponte dentale?

  • Tipi di ponti dentali

  • Corone e ponti per tipo di materiale

  • Materiali per corone e ponti protesici

  • Quali materiali di rivestimento sono disponibili?

  • Produzione di corone e ponti per protesi

La storia della corona dentale

Diamo prima una rapida occhiata alla storia molto interessante delle protesi dentali.
Già nell'antico Egitto, circa 3500 anni fa, i denti venivano incollati di nuovo utilizzando una miscela di miele e minerali, ponendo così le basi per la riabilitazione dentale.

Al giorno d'oggi i materiali pregiati e il complesso processo di fabbricazione rendono la produzione di protesi un compito altamente complesso e tecnicamente impegnativo.
Ciò non vale solo adesso, ma è stata una grande sfida già alle origini dell'odontoiatria. I primi tipi di restauri dentali o qualcosa simile alle protesi furono realizzati con materiali che ancora oggi sono considerati di altissima qualità. Gli antichi Maya portavano protesi fatte di avorio o corno - un vero status symbol.
Nell'antico Egitto corone e ponti erano tenuti insieme con filo d'oro o di seta ai denti vicini e sani, che erano ancora presenti.
Come si può già intuire, queste correzioni erano principalmente di natura cosmetica e non potevano ripristinare la funzione masticatoria. Inoltre, il fissaggio era assicurato solamente da un sottile e delicato filo d'oro. Tuttavia, poteva almeno migliorare la pronuncia, che era stata compromessa dai denti mancanti.
 

Cos'è una corona dentale?

Il dente che sporge dalla gengiva nella cavità orale è chiamato in odontoiatria corona dentale. Tuttavia, per corona dentale si intende anche la corona artificiale come protesi dentale che viene utilizzata in caso di difetto del dente naturale. Lo scopo della corona è ripristinare la funzione naturale del dente interessato e proteggerlo dalla carie. In caso di perdita completa di un dente, anche sui denti adiacenti si applicano le corone e fungono da ancoraggio per i ponti dentali. Per salvaguardare la funzione dei denti ed evitare gravi danni alla dentatura naturale, gli spazi tra i denti dovrebbero essere sempre chiusi prontamente.

Kronen- & Brückenprothetik

Il dentista decide sulla base delle condizioni individuali nella bocca del paziente se è possibile una corona o un ponte.
Se il moncone merita ancora di essere conservato, può essere dotato di una corona. Tuttavia, se è presente uno spazio tra i denti, sono necessari due denti pilastro per il restauro del ponte. Il restauro è fornito da un elemento intermedio del ponte, che è fissato ai denti adiacenti con l'aiuto di corone/ancoraggi per ponti.

Tipi di corone

Una corona parziale copre solo la superficie masticatoria danneggiata. Ha senso quando una corona completa non è stata ancora applicata.

La corona completa, invece, non copre solo la superficie masticatoria danneggiata, ma anche l'intera corona del dente. La sua funzione ed estetica si basano sul dente naturale.

La corona telescopica è costituita da una corona interna (nota anche come telescopica primaria o interna) e una corona esterna (nota anche come telescopica secondaria o esterna). Viene utilizzata per fissare protesi rimovibili. I denti rimanenti vengono utilizzati per l'ancoraggio.

Cos'è un ponte dentale?

In odontoiatria, un tipo di protesi fissa che chiude uno spazio tra i denti è chiamato ponte dentale. I ponti dentali vengono utilizzati principalmente quando mancano i denti o i denti devono essere estratti a causa di danni. Per il restauro del ponte, i denti sani adiacenti vengono rettificati e coronati come pilastri del ponte. Il dentista sostituisce il dente perso con un elemento intermedio del ponte e quindi chiude il divario. Le corone adiacenti all'elemento intermedio fungono da ancoraggio come denti pilastro. Se non ci sono denti pilastro o se sono troppo danneggiati, vengono utilizzati impianti o protesi rimovibili.

Tipi di ponti dentali

Riempie uno spazio vuoto della cavità orale a causa di un dente perso.

Per ottenere una stabilità sufficiente, questa modellazione del ponte richiede almeno due pilastri del ponte adiacenti. Un ponte a sbalzo copre uno spazio vuoto alla fine della fila di denti ancora esistente. Con questo ponte a sbalzo è possibile sostituire al massimo un dente mancante, poiché il braccio di leva sarebbe altresì troppo lungo a causa di denti aggiuntivi e le forze risultanti sui denti di appoggio sarebbero di conseguenza troppo grandi.

Il ponte inlay è una protesi a ponte con otturazioni dentali come ancoraggi. Un ponte inlay viene utilizzato principalmente per i denti posteriori, poiché spesso nei molari c'è abbastanza sostanza per fissare il ponte dentale con gli inlay.

Il ponte telescopico è una protesi rimovibile che viene spinta sulle corone saldamente cementate in bocca utilizzando la tecnica della doppia corona.

A differenza del ponte normale, non si indossa sui propri denti naturali, ma su impianti già ancorati in bocca. 

Corone e ponti per tipo di materiale

Le protesi a base metallica per corone e ponti possono essere realizzate in una lega ad alto contenuto di oro, una lega a ridotto contenuto d'oro, titanio o una lega di metalli non preziosi (NP) / cobalto-cromo (CoCr). Le leghe a ridotto contenuto d'oro possono, tuttavia, provocare allergie dovute all'aggiunta di altri metalli. In conseguenza di ciò sono stati sviluppati anche metalli non preziosi (NP) come il cobalto-cromo (CoCr) o il titanio in qualità di controparte economica alla lega ad alto contenuto d'oro.

All ceramics (ceramica integrale) è un termine generico per una varietà di materiali come ossido di zirconio, disilicato di litio, vetroceramica e ceramica ibrida. Questi servono come armatura per il rivestimento o come corona/ponte monolitico (completamente anatomico).

Materiali per ponti e corone

I materiali utilizzati nelle protesi per corone e ponti sono numerosi e spesso consistono in combinazioni come ceramica e resina o metalli preziosi e metalli non preziosi.
Ogni materiale ha le sue proprietà specifiche ed è quindi spesso utilizzato in combinazioni. Quando l'aspetto - come nella regione posteriore - gioca un ruolo piuttosto subordinato, la resistenza assume grande importanza a causa del forte stress causato dalle forze masticatorie. In queste aree vengono utilizzate corone integrali e ponti integrali. Nell'area visibile vengono solitamente utilizzati corone e ponti del colore dei denti. O le cosiddette corone metallo-ceramica o corone in ceramica integrale. La valutazione e la decisione sono sempre intraprese dal dentista. Queste vengono poi discusse con il paziente. Oltre all'estetica, l'attenzione si concentra anche sull'esborso finanziario e ciò influenza la scelta dei materiali.

digitaler Modellguss in PEEK

Quali materiali di rivestimento sono disponibili?

Il materiale di rivestimento può essere una plastica di rivestimento a base di composito o ceramica. Nel caso della plastica, il legame adesivo viene creato utilizzando un promotore di adesione. A causa dell'elevata temperatura di cottura (800–900 °C), la ceramica richiede speciali leghe di cottura che formano uno strato di ossido che favorisce l'adesione durante il processo di cottura. Il rivestimento in ceramica è più complesso da lavorare ma presenta vantaggi estetici rispetto al rivestimento in plastica.

Produzione di corone e ponti per protesi

Questo settore di produzione è cambiato in modo significativo in odontotecnica. Oltre alla convenzionale modellazione in cera, al giorno d'oggi corone e ponti sono modellati digitalmente. A tale scopo vengono utilizzati programmi di progettazione come 3Shape ed Exocad. Con l'ausilio di uno scanner, il modello viene registrato digitalmente o reso disponibile direttamente dal dentista tramite una scansione intraorale. Non è necessario prendere una spiacevole impronta nella booca del paziente.

I processi di fresatura e fusione laser garantiscono che il lavoro venga svolto in sicurezza e con elevata precisione.
Il professionista ha a disposizione un'ampia varietà di materiali, in modo che ponti monolitici in zirconia integrale, protesi a ponte fresate in metallo o ponti ridotti possano essere realizzati mediante LaserMelting.

Hai l'imbarazzo della scelta del materiale giusto per il tuo paziente? Contattaci!  I nostri esperti saranno lieti di consigliarti