Provvissori in PMMA
– produzione e dati tecnici

Quando è necessaria una protesi provvisoria?

Per ogni grande restauro dopo la preparazione è necessario un provvisorio in resina (PMMA). Da un lato per proteggere la ferita dentinale da stimoli termici, chimici e batterici, dall'altro per garantire la funzione masticatoria e del linguaggio. Nell'area visibile, tuttavia, non è solo la funzione che conta per i pazienti, ma anche l'estetica di un provvisorio, soprattutto quando il restauro richiede molto tempo ed è necessario un provvisorio a lungo termine.

Esistono tre metodi possibili per la realizzazione di restauri provvisori

1. Provvisorio diretto

Il paziente riceve un provvisorio nello studio dentistico (entro circa 30 minuti). Per questo si parla qui di un provvisorio diretto. 

Si prende l’impronta della vecchia situazione orale e si realizza il provvisorio direttamente nella bocca del paziente utilizzando un materiale autopolimerizzante a freddo (plastica bicomponente). Il dentista o un assistente di solito si occupa della creazione del provvisorio. 
 

Provvisorio in PMMA con processo CAD/CAM

Un provvisorio in PMMA realizzato in così poco tempo può spesso avere l'impostazione errata del morso, portare a gengiviti, essere sgradevole o fastidioso. Di volta in volta, i pazienti con restauri provvisori diretti reagiscono in modo sensibile alle cose fredde e dolci. Per questi motivi, i provvisori diretti in PMMA vengono utilizzati principalmente come soluzioni rapide per restauri a breve termine. 

2. Provvisorio pre-limatura

I provvisori pre-limatura richiedono molto più tempo per la produzione. Sono prodotti nel laboratorio odontotecnico utilizzando la tecnologia convenzionale. Poiché un provvisorio in PMMA che viene creato in laboratorio odontotecnico è molto più preciso, omogeneo e più estetico, questo tipo di produzione viene utilizzato in particolare per i provvisori a lungo termine - che rimangono in bocca per più di 3 mesi - ad es. durante la fase di guarigione di restauri chirurgici o implantologici.

Oltre ai loro compiti funzionali, soddisfano anche le esigenze estetiche del paziente e possono anche fungere da base di lavoro per le successive prestazioni.
 

3. Provvisori in PMMA CAD / CAM

Con l'aiuto della più recente tecnologia, i restauri provvisori possono essere realizzati anche utilizzando il processo CAD/CAM. Questo può avvenire nel laboratorio odontotecnico, se è disponibile un sistema CAD/CAM, oppure può essere esternalizzato a un fornitore di servizi di fresatura come CADdent®

Come per i provvisori pre-limatura il PMMA viene utilizzato per i provvisori a lungo termine in processo CAD/CAM. Contrariamente alla tecnologia convenzionale, qui sono possibili anche altre materie plastiche, come i compositi. La differenza nel processo produttivo risiede da un lato nella digitalizzazione delle fasi di lavoro in laboratorio e dall'altro nella produzione del PMMA. Mentre quest'ultimo viene eseguito manualmente in laboratorio per il pre-limatura, i dischi grezzi di fresatura per il processo CAD/CAM sono prodotti industrialmente. Per via della produzione industriale dei dischi si escludono errori nella polimerizzazione. A differenza del provvisorio diretto o pre-limatura, il PMMA è quindi anallergico.
 

Dettagli tecnici generali del PMMA

In uno studio dell'Università di Zurigo è stato testato il carico di rottura di diverse resine provvisorie.

Tra i materiali CAD / CAM è stato possibile dimostrare un carico di rottura maggiore per il PMMA (come VITA CAD-Temp®) rispetto al composito. Il restauro provvisorio diretto ha mostrato il carico di rottura più basso nel test.
 

I requisiti minimi e i test necessari per il PMMA sono disciplinati dalla norma DIN EN ISO 1567. Per il coefficiente di espansione termica (CTE) è specificato un valore di 80 * 10-6.

Il punto di fusione delle resine PMMA è approssimativamente compreso tra 130 e 140°C.

Le resine PMMA sono solubili solo in pochi solventi come l'acetone.

PMMA nella gamma di prodotti CADdent®

In CADdent® lavoriamo diversi dischi di fresatura in PMMA.

Per i provvisori in PMMA offriamo Idodentine Monocolor PMMA nei colori A1, A2, A3, A3,5, B2, C2, D2.

Questa resina provvisoria PMMA è adatta per le seguenti indicazioni:

  • Provvisori fino a 12 mesi
  • Corone e ponti fino a 16 elementi con un massimo di due elementi intermedi
  • Bite dentali
     

Dati tecnici

Densità

1,18 g / cm  

     
Resistenza alla flessione    

90 MPa

     

Assorbimento dell'acqua 

23 μg / mm      
Modulo di elasticità 2300 MPa      


Per i bite dentali offriamo anche CADdent® PMMA nei colori rosa, blu, arancione e verde.